Metodologie dattiche innovative: musica in classe - STUDIATO PER CHI STUDIA

Vai ai contenuti

Menu principale:

Sei in Didattica innovativa / Musica in classe

  • Progetto "Musica in classe"

1) La musica ha il potere di trasformare anche il più squallido dei luoghi nel posto più accogliente, dove rivivere le emozioni e le sensazioni più intense: basta chiudere gli occhi e il mondo intorno a noi si trasforma.
2) Molte delle nostre aule somigliano più a stanze comuni che ad aule moderne e accoglienti.

Da qui l'idea di trasformare con la musica gli ambienti in cui facciamo l'attività didattica quotidiana e, di conseguenza, l'attività didattica stessa:

  • la musica può essere impiegata come sottofondo da ascoltare individualmente con dispositivi propri dotati di cuffie (per esempio durante la compilazione di test, lavori individuali, pause o brevi momenti di riflessione);

  • può essere essere utilizzata come veicolo di significato: alcuni brani individuati dal docente sulla base del significato possono sottolineare i passaggi chiave della lezioneascolta come esempio l'audiolezione di G. Genzardi (parte prima e parte seconda) relativa al testo di Chrétien de Troyes, Lancillotto o il cavaliere della carretta, vv. 4583-4701 (letteritaliana.weebly.com);

  • può essere "narrata": durante le pause nel corso dell'ora di lezione gli studenti possono presentare ("narrare") il brano che hanno scelto e in questo modo l'esperienza individuale viene condivisa col gruppo, si impara a conoscersi meglio e a condividere emozioni (leggi uno stralcio del “DIARIO DI BORDO).

 
Torna ai contenuti | Torna al menu